Bonus gas, energia elettrica, acqua


3. Bonus gas, energia elettrica, acqua

I Bonus "Gas”, "Energia elettrica” ed "Acqua" hanno l’obiettivo di sostenere le famiglie in condizioni di disagio economico, con un ISEE che non superi i limiti stabiliti, attraverso uno sconto applicato alle bollette.


Requisiti necessari per tutti i BONUS
Le domande per i bonus possono essere presentate da coloro che hanno:
- un indicatore ISEE inferiore o uguale a 8.107,50 €;
- un indicatore ISEE non superiore a 20.000 € per i nuclei familiari con quattro e più figli a carico.

“Bonus Energia Elettrica”:
Ha diritto al bonus chi abbia in casa un soggetto affetto da grave malattia costretto ad utilizzare apparecchiature elettromedicali necessarie per il mantenimento in vita.

“Bonus Gas”:
Il bonus gas potrà essere richiesto anche da coloro che, in presenza dei requisiti ISEE e di residenza indicati, utilizzano impianti di riscaldamento condominiali, ovviamente a gas naturale.

“Bonus Idrico”:
- Per gli utenti diretti (titolari di una fornitura ad uso domestico residente) lo sconto è erogato direttamente in bolletta e andrà a decurtare i corrispettivi dovuti;
- Per gli utenti indiretti (chi utilizza una fornitura intestata ad un'utenza condominiale) ricevono il bonus direttamente dal gestore del servizio idrico con le modalità individuate da quest'ultimo.

Come si accede:
Per richiedere i "BONUS" recarsi presso un CAF (Centro di Assistenza Fiscale) portando quanto segue:
- attestazione del valore ISEE in corso di validità;
- fatture dell'ente erogatore dell'energia elettrica, del gas e dell'acqua;
- documento di identità personale valido (se non è cittadino italiano deve presentare il permesso di soggiorno o la carta di soggiorno);
- in caso di delega, serve delega scritta dell'intestatatio delle forniture a favore di chi presenta la domanda (con documenti di entrambi).